Reagire. La mia parola chiave dell’anno

Quando i tempi si fanno difficili, è importante darci delle parole chiave che sappiano guidarci e indirizzarci. Reagire, è quella della nostra instanonna.

Mie carissime amiche, non so voi ma io, questa volta, ho trovato molte difficoltà nel “centrare” l’argomento!
La parola dell’anno… non mi ero mai interrogata in tal senso, non mi ero focalizzata su questo.

Se ricordate, due anni le Instamamme ci avevano proposto di parlare dei progetti da attuare nel corso dell’anno. Io mi ero ripromessa di riscoprire me stessa come persona, dopo la prematura scomparsa di mio marito: ci sono riuscita? non lo so, ci sto ancora lavorando.
Mi sono accorta però che il tempo scorre sempre più velocemente, soprattutto visto non ho più qualcuno con cui condividere queste sensazioni a volte pesanti, tra coetanei, così com’era con mio marito.

A poco a poco, tra momenti di autocommiserazione e voglia di mollare tutto, stavo andando verso la depressione e mi sono spaventata; poi, all’improvviso, mi sono resa conto che non ero sola: ho due splendide figlie e due nipotini per cui darei la vita senza pensarci neanche un attimo!
Immediatamente ho capito quindi qual è la parola “chiave”: REAGIRE!

È molto comodo, egoistico, pensare che tutte le difficoltà che incontriamo siano quasi un affronto personale. E forse c’è bisogno di ridimensionare il tutto, collocandolo in un contesto più ampio, aprendo gli occhi su situazioni che possono essere da stimolo.

Ho capito e accettato quindi che certamente ci saranno altri momenti in cui sarò messa alla prova, ma ho deciso di superarli anche perché penso a tante persone, alcune molto vicine a me, che, pur avendo problemi gravissimi di salute, hanno deciso di combattere, di reagire: mio nipote Marco, per esempio, nonostante la sclerosi multipla da cui è affetto, seguita a praticare arti marziali ottenendo grandi risultati: fra poco arriverà alla cintura nera! Il suo motto è “Io non mollo!
Direi che c’è da imparare.

Anche la mia migliore amica, Bianca, che da qualche mese è venuta ad abitare vicinissimo a me, mi aiuta a superare gli ostacoli con il suo esempio: Francesco, suo marito, 5 anni fa, ha avuto un gravissimo incidente automobilistico, che gli ha procurato notevoli handicap. Dopo i primi momenti di comprensibile disperazione, ha reagito con una grinta e una forza di volontà a dir poco titaniche; è riuscita a tirarlo fuori da un coma che gli stessi medici della terapia intensiva definivano irreversibile, dopodiché, con ogni tipo di stimolazione ed esercizi, lo ha riportato letteralmente alla vita, e anche se la strada è ancora lunga ed ardua… lei la percorre ogni giorno.

È incredibile, pur essendo io più grande di lei ed essendo stata sua insegnante anni fa, ma è lei che dà la spinta a me e io le sono immensamente grata, di questo.
Sono molto orgogliosa di esserle amica e sicuramente insieme andremo avanti aiutandoci a vicenda!

Reagire sarà il mio mantra di quest’anno e sono certa che, insieme ai miei affetti, ci riuscirò!

Condividi su: Facebook Whatsapp Twitter