Tutorial maglione BIOLOVE Bettaknit

Vi siete esercitate con il dritto e il rovescio? Bene, allora possiamo iniziare a confezionare il nostro primo maglione!

Per questo nostro primo pattern tutorial abbiamo avuto il piacere di collaborare con BettaKnit, un giovane brand italiano che produce maglieria fatta a mano, kit maglia, ed un’ampia selezione di filati di alta qualità.

La lana che abbiamo scelto per realizzare questo progetto, nella vasta offerta che propone Bettaknit, è la Biologica. Un filato di grande qualità,  una lana proveniente da un allevamento biologico italiano certificato unita a pura alpaca andina. La sua morbidezza mi ha piacevolmente sorpresa. E’ un filato soffice e delicato al tatto, facile da lavorare e di grande effetto. Tra le varie e numerose proposte di colori ho scelto il  marsala, un colore perfetto da abbinare a tutti i tipi di carnagione.

Ho preparato un modello semplice da realizzare, un capo giovane e molto versatile che può essere abbinato facilmente al jeans o al pantalone elegante a seconda delle vostre esigenze.

bettaknit

OCCORRENTE:

Taglia S (40 – 42)

14 gomitoli di BIOLOGICA Bettaknit

ferri nr 8 e 9

ago per la lana

 

FASE 1

Impariamo a calcolare quante maglie montare sul ferro:

– Fate un campione per vedere a quante maglie corrispondono 10 cm di larghezza.

– Non potendo fare diminuzioni e aumenti (perché ancora non vi ho spiegato come si realizzano) non possiamo modellare il maglione al nostro corpo, quindi misuriamoci nella parte più larga del nostro busto ( giro petto), dividete la misura ottenuta a metà (metà per il davanti e metà per il dietro e ora dividiamo per il numero di maglie contenute in 10 cm.

esempio: 80 cm = metà giro

                 15 maglie = 10 cm

800 mm/ 15 = 53 maglie + 2 maglie ( una per lato di vivagno che serviranno per le cuciture)

Montiamo quindi le 55 maglie sui ferri ed iniziamo a lavorare i primi 4 ferri a legaccio ( 4 ferri sempre a dritto)

IMG_4242[1]

Proseguiamo a maglia rasata dritta lavorando tutti i ferri di andata al dritto e i ferri di ritorno al rovescio fino ad arrivare a 40 cm di lunghezza…Ricordatevi che il cambio del gomitolo va sempre effettuato ad inizio ferro!!!!

IMG_4248[1]

 

Ora posizionate due segnapunti  ai lati  nelle maglie esterne per evidenziare il cambio di lavorazione. Difatti da questo punto in poi inizierete a lavorare la maglia rasata con i ferri numero 9 per altri 20 cm.

bettaknit

 

A questo punto eseguite altri 4 ferri a legaccio e chiudete le maglie passando la prima maglia senza lavorarla, lavorate la seconda maglia e accavallate sopra a questa la prima gettandola poi dal ferro. Ripetere questa operazione fino alla fine del ferro.

IMG_4249[1]

 

 

IMG_4250[1]

A questo punto non vi resta che realizzare con lo stesso procedimento un altro pezzo uguale per completare il busto.

 

 

FASE 2

Ora iniziamo a  realizzare le maniche

Montate 35 maglie sul ferro e come per il busto lavorate i primi 4 ferri a legaccio. Continuate a lavorare la maglia rasata fino a raggiungere la lunghezza di 37 cm. Chiudete le maglie con lo stesso procedimento già descritto sopra e procedete a realizzare la seconda manica.

 

FASE 3

A questo punto l’ultimo passo da fare è quello di rifinire la nostra maglia andando a nascondere i fili laterali dei cambio gomitolo e di chiusura/inizio lavoro inserendoli, con l’ausilio di un uncinetto, tra le maglie lavorate tagliando l’eccesso.

Cucite il busto partendo dal collo fino al segnapunto del cambio di ferro, lasciate uno spazio non cucito di 15 cm per lo scalfo e proseguite a cucire fino al fondo. Dopo aver chiuso le due maniche dal lato lungo unitele al busto cucendole ai  fori rimasti aperti per gli scalfi.

In questo caso ho eseguito le cuciture sempre dal rovescio ma nulla vi vieta di cucire dal verso del dritto per ottenere l’effetto opposto al mio, ovvero collo al dritto e busto e maniche al rovescio.

 

 

Questo è il risultato:biolove

biolove

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su: Facebook Whatsapp Twitter