masseria didatticaImmaginate di passare una Domenica nel Centro Commerciale più vicino, tra spese pazze e compere, nella migliore delle ipotesi si parcheggiano i figli al babyparking una-due ore per poi dedicarsi alle spese assolutamente indispensabili, al MediaWorld per vedere le ultime novità per poi fare un salto ad Intimissimi.
La Domenica, rappresenta per tante famiglie un’occasione per la così detta ”passeggiata”.
Ma che ne dite di un caldo e diretto contatto con gli animali, le piante, gli spazi aperti…un viaggio alla scoperta della vita di campagna? Proprio questa è la nuova funzione sociale dell’agricoltura che si sviluppa in una rete di fattorie, proponendo un nuovo approccio didattico ed educativo rivolto a bambini e famiglie.
Si chiamano “Masserie Didattiche”, scuole un po’ particolari, sorte con l’intento di avere un valore educativo-pedagogico perché insegnano cose che i bambini non conoscono. Molteplici sono le strutture specializzate in Italia che realizzano programmi a dimensione di bambino; nei programmi lezioni sulla cura degli animali ,sui cicli vitali, osservazioni dal vivo; i bambini possono imparare come si munge una mucca, come si alleva un maiale, possono assistere alla nascita di un vitellino, possono andare a cavallo, ma imparano anche a coltivare gli ortaggi, piante da frutta, a riconoscere alberi e fiori.
Mucche, maiali , polli, conigli, uccelli, alberi, fiori è questo il materiale didattico; attività in mezzo alla natura, troppo spesso dimenticata. Il metodo scelto dalle Masserie Didattiche è quello del “Conoscere-Facendo”; ci s’impadronisce dei saperi e delle conoscenze, osservando ,facendo, gustando; da ndo rilievo a laboratori attivi per imparare a conoscereed amare la natura e gli animali.
Ad avvalorare l’utilità di queste strutture c’è uno studio di Hutton (1983),nel quale si è evidenziato che le famiglie che posseggono un animale da compagnia, attribuiscono esse stesse agli animali, un importante significato terapeutico, perché sono fonte di divertimento, esercizio, donatori ed evocatori di affetto, stimolo alla comunicazione e relazione e supporto e ducativo.
Papà e Mamma, scegliete un’occasione diversa, un’occasione semplice e rara per stabilire un contatto valido e diretto con la natura e il mondo animale.

Dimmi dove vai…e ti dirò chi sei!!